EDILIZIA.TV
Rated 4/5 based on 98 reviews
?
^ Torna su
categorie -> muratura
REALIZZARE UN MURO DIVISORIO

La realizzazione di un muretto in giardino o avente la funzione di setto divisorio in un ambiente, con l’adozione di opportune precauzioni può essere effettuata anche da dilettanti, non richiedendo una progettazione e la realizzazione di calcoli.

In realtà l’alterazione del numero di vani, con la realizzazione di un muro divisorio, dovrebbe essere comunicata al Comune di riferimento.

In ogni caso  i materiali necessari sono i  mattoni e la malta di cemento, mentre la attrezzature che occorrono cazzuola, scalpelli, secchi, lenza, metro, livella.

Tracciato il riferimento sul pavimento, dove si vuole realizzare il muro, vanno rimosse le mattonelle in corrispondenza, con l’attenzione di non danneggiare quelle vicine. Ciò può essere ottenuto con l’utilizzo di un trapano, con il quale effettuare dei fori per rompere le stesse mattonelle in più punti, esse potranno essere riportate via completamente con l’aiuto di uno scalpello. In alternativa, tagli netti e lineari possono essere realizzati con dei flex elettrici.

Attraverso la rimozione di ulteriore materiale, occorre raggiungere la soletta al di sopra del solaio, essa deve essere abbondantemente bagnata, per permettere una salda presa della malta cementizia. La malta deve essere realizzata con una parte di cemento e circa tre parti di sabbia, in un contenitore di proporzioni sufficienti al materiale necessario. Con la malta si  deve realizzare uno strato di almeno 5 centimetri, spalmati accuratamente con una cazzuola.

Oltre alla traccia sul pavimento occorre realizzarne un’altra sulla parete verticale sulla quale incastrare la parete da realizzare.

La precisione e l’allineamento delle prima striscia di mattoni deve essere verificata con l’ausilio di una livella, la realizzazione del muro divisorio può essere effettuata con mattoni della stessa tipologia di quelli con i quali sono realizzati gli altri divisori.

Il posizionamento del nuovo divisorio può avvenire in corrispondenza di un parete portante sottostane al solaio calpestato, che ne contrasterà il peso. In alternativa possono essere utilizzati blocchi particolarmente leggeri, spesso caratterizzati anche da buone  capacità di isolamento termico ed acustico.

Attrezzi necessari per realizzare un muro divisorio



La cazzuola: è costituita da una lama in acciaio di forma trapezoidale, saldata al collo d’oca, che termina con una parte assottigliata che è inserita nel manico. Quet’ultimo ha impresse due fila di ghiere che impediscono lo slittamento.

Esistono due tipi di cazzuola, quella a punta rotonda che serve a gettare con forza la malta e si chiama appunto cazzuola da getto; l’altra, che serve a ravvivare e tagliare la malta ancora fresca, presenta dei bordi appuntiti e taglienti e viene chiamata cazzuola triangolare o cazzuolino.

Il martello: è costituito da una penna a granchio per strappare i chiodi ed è molto pesante (non confondetevi con quello da falegname).

La martellina: è composta da un manico solitamente in legno inserito in una testa metallica che presenta una parte sottile e molto larga.

Lo Sparviero: è una specie di pialla di legno provvisto di manico e serve a due scopi: portare la malta all’altezza giusta per il lavoro oppure per spianare l’intonaco con ampi movimenti di sfregatura.

Lo Scalpello: ne esistono di forme diverse e servono sia per fare fori che per tagliare mattoni o squadrare pietre e massi.

La carriola: può essere sia di legno che di metallo ed è composta da una ruota con cerchio preferibilmente d`acciaio o con copertone.

Serve sia al trasporto di materiali che a misurare la quantità dei composti. La sua capacità varia da quaranta a sessanta litri.

La pala: è costituita da una lama in ferro robusta, piatta e larga, di forma pressoché triangolare o rettangolare leggermente concava. Questa è fissata ad un lungo manico generalmente in legno.

La vasca (detta anche giornello): si tratta di un piccolo contenitore in legno, di latta galvanizzata o di materiale plastico, usato dal muratore per impastare la calcina. Possiede una forma di tronco di piramide.

La marra: è composta da un grosso gancio posto all`estremità di un lungo manico. Viene adoperata per mescolare il calcestruzzo e viene usata solo per lavori di una certa importanza.

Come è ovvio che sia, tutti questi utensili devono essere sempre accuratamente puliti  e lubrificati possibilmente con olio minerale dopo ogni loro utilizzazione.    

CHIUDI
Informativa ai sensi della legge 30 Giugno 2003 N.196 e sue successive modificazioni: "Codice in materia di protezione dei dati personali".
Con la compilazione del modulo d'ordine, acquisite le informazioni di cui all'art.13 della legge 196/03, il cliente acconsente a mettere a disposizione i suoi dati personali che saranno utilizzati ai soli fini commerciali, fiscali, amministrativi e informativi inerenti la nostra attivita'.
Ai sensi della citata legge, Edilizia.Tv - Via Europa, 108, 31040 Giavera del Montello (TV) - tel. 0422.775465 - fax 0422.882380 - p.iva: 04452480264 , con riferimento ai dati personali acquisiti o che verranno acquisiti in relazione ai rapporti contrattuali intercorsi col cliente o a quelli che potranno esclusiva finalita' di poter svolgere in modo adeguato la propria attivita' economica; che i dati personali sono e saranno trattati in modo lecito, secondo correttezza e nel rispetto della citata legge, sia con sistemi informatizzati che cartacei; la raccolta dei dati personali ha natura obbligatoria, dovendosi dar corso anche agli adempimenti di legge fiscale; i dati potranno essere comunicati ad organizzazioni terze (banche, enti assicurativi, corriere espresso) esclusivamente per lo svolgimento del nostro rapporto e nell'ambito degli incarichi a noi conferiti; ai sensi dell'art. 7 della legge 196/03 ricordiamo inoltre che in ogni momento sara' possibile avere accesso ai propri dati personali, modificarli, cancellarli o opporsi al loro utilizzo scrivendo con posta raccomandata a:
Edilizia.Tv - Via Europa, 108, 31040 Giavera del Montello (TV) - tel. 0422.775465 - fax 0422.882380 - p.iva: 04452480264